come possiamo pensare

1 luglio 1945, la guerra in Europa è finita ed entro poco le atomiche chiuderanno un’era. Ma vi è dell’altro: Vannevar Bush pubblica sull’Atlantic Monthly: As we may think.

Bush afferma che la conoscenza è una crescente totalità interconnessa. Perciò immagina un dispositivo analogico – Memex – per memorizzare e richiamare documenti. E’ costituito da uno schermo su cui scorrono documenti, classificati, collegabili ad altri che immagazzina  e mostra. Bush immagina la realizzazione tecnica di un modo di ragionare che ha radici antiche, basti pensare alla ricerca condivisa ne La Nuova Atlantide di Francesco Bacone.

Nota a margine per curiosi: Douglas Engelbart , l’inventore del mouse fra le altre cose, lesse Bush.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...